Chub from the ice....

Sono le 7:20, Daniele arriva sotto casa mia, carichiamo l'attrezzatura in macchina e partiamo verso il primo bar per fare colazione e munirci di sigarette.
Fa freddo, il termometro segna 3° ma la voglia non ci smonta minimamente, anzi siamo carichi e fiduciosi;
arriviamo alle 8:00 circa sul nuovo spot, la tramontana ci viene in pieno viso e m'invita a mettere i guanti...
cominciamo i primi lanci con i soliti killer ma il sole deve ancora scaldare e non abbiamo risultati.
A Daniele squilla il telefono, e mentre civetta con non so chi decido di provare a cambiare esca, dalla scatola compare un bel jigghetto della molix, lo JUGULO da 5 gr. colore argento rosa, lo monto primo lancio e sento l'attacco che sfortunatamente va a vuoto, Daniele si gira e mi guarda, rilancio, lui attacca il telefono e BAM esce questo bel somarello che ingoia il piccolo jig
è bello, non c'aspettavamo tale pezzatura, foto e immediato release
subito mi accendo una sigarette e mi auto complimento, poi arriva il turno di Daniele che, data la sua esperienza me ne tira fuori uno col JUBARINO

solito rito, foto e release

faccio il copione, tiro fuori anche io il JUBARINO  e poco dopo BAM, il big della giornata

è proprio bello, il mio record!!!

GRAZIE DELL'EMOZIONE TORNA A CASA!!!!

e si conclude la giornata.....

2 commenti:

  1. Bellissimo lo spinning al cavedano!!!!

    Matteo

    RispondiElimina
  2. imparare a predere gli "squali" vuol dire apprendere davvero l'arte dello spinning.
    Pesce sospettoso e difficile...

    Tom Hardy

    RispondiElimina