Ultra finesse

Una tecnica che mi è sempre piaciuta...quale stagione meglio dell'inverno si presta all'utilizzo di questa tecnica...
La temperatura dell'acqua è di 12°, le forti pioggie dei giorni passati hanno freddato drasticamente le acque del lago portandole ad assumere torbidità molto elevate.
La tramontana batte tesa, fortunatamente un pò di sole in giornata a stemperato facendo salire il termometro fino a 16° per arrivare ai 12° verso il tramonto.

L'approccio mirato all'ultra finesse, inizialmente provo con un drop shot con 3gr, un bass sui 3 etti non sfugge all'innesco, ma mi sembra che l'approccio è troppo rapido e decido di passare ad un'innesco wacky con un flick shake 3,8"
 Due bass che non superano i 10 cm sfidano le acque fredde e attaccano voracemente l'esca. Ma non cerco loro, cerco qualcosa di più importante.
Il freddo mi tiene compagnia e io continuo la ricerca lenta quasi alla nausea, e proprio quando meno me l'aspettavo in un corridio tra le cannucce affioranti sento che l'esca viene trascinata.
Una morbida ferrata e parte un breve e timido combattimento, qualche sfrizionata e il bass è pronto a farsi immortalare.Naturalmente me l'aspettavo di non trovare molta attività e di conseguenza poca forza nell'eventuale preda.
Ma penso che pesci del genere abbiano valori diversi date le condizioni, la ricerca e le attrezzature utilizzate...




Rod: Jackall Bros Competist XF
Reel: Luvito 256
Line: Addict Fluoro 4LB
Lure: Flick Shake 3,8"


Nessun commento:

Posta un commento