La quarantena...

Per me giorno 14, un periodo duro per tutti, ma non mi soffermo a parlare della pandemia che stiamo affrontando.....
Passare queste giornate infinite senza lanciare le nostre esche è veramente dura, ogni tanto mi guardo la mia amata attrezzatura, la tocco e penso quando potrò riutilizzarla.
Oltre a mangiare, ascoltare musica, vedere film e video di pesca le giornate sembrano non passare mai e quindi perchè non fare qualcosa che non avresti mai fatto che però sai di doverla fare???
Sono sicuro che ogni pescatore ha scatole di esche "trascurate" e lasciate al loro destino, io per esempio avevo una scatole di "gomme" innescate e mai usate, utilizzate e messe lì perchè magari non mi piacevano o perchè me ne ero dimenticato di averle preparate.
Lo scenario ogni volta che aprivo la scatola era confusionario e per uno preciso come me era il momento giusto per dargli una sistemazione una volta per tutte!!! Perchè non tirare fuori tutto? smontare e pulire è l'obiettivo!!!!
La cosa buona è che molte esche erano recenti e quindi in buono stato, altre invece più datate e quindi con piombo "fiorito" e ruggine.
Nella prima fase o diviso il salvabile dall'irrecuperabile, esche da una parte e ferraglia dall'altra.
poi ho lavato le esche con acqua tiepida e messe ad asciugare:


Poi ho messo tutta la ferraglia in una scatolina con candeggina sgrassatore per un pò per poi risciacquarla con acqua tiepida, e poi asciugato uno per uno...


Un bel lavoro da psicopatico che mi ha tenuto un pò di tempo impegnato e che mi ha fatto recuperare vari ami e testine riutilizzabili come anche molte esche.
Il consiglio e di non accumulare esche "pronte" o ancor peggio utilizzate per evitare questo.
Come faccio anche io poi, seguite i consigli che trovate nel video dell'amico Matteo e non avrete mai problemi!!!!


A presto!!!

3 commenti: