New belly 2020

Poco prima del tragico lockdown mi sono fatto l'ennesimo regalino...purtroppo ad oggi l'unica cosa che ho potuto fare è stata guardarlo e prepararlo per quando si potrà di nuovo pescare.
A sostituire il mio caro e affidabilissimo easy rider che mi ha fatto andare un pò dappertutto è un nuovo belly, in particolare il Berkley TEC RIPPLE XCD.


Un fantastico belly boat che a differenza dei tanti in commercio non ha camera d'aria ed è fatto in pvc, come un mini gommone per intenderci. Ho fatto questa scelta perchè voglio sfruttarlo principalmente in mare e le sue caratteristiche sono ottimale per questo utilizzo oltre a poterlo utilizzare per le acque interne.
Naturalmente il caro easy rider non andrà in pensione, ma sarà disponibile in primis per mia moglie e chiunque vuole venire in qualche uscita con me.
Oltre al belly, mi organizzo per applicare ed utilizzare l'ecoscandaglio, che dopo un'attenta ricerca nel mercato è caduta su un Garmin striker 4.
Grazie ad Alessandro e Lorenzo con le loro importanti informazioni mi sono fornito di tutto e ho cominciato il lavoro.
In tutto questo c'è anche la mia fantastica moglie, che ha fatto gran parte del lavoro dato che gli piace ed è molto pratica di lavoretti home made.

Grazie alle tasche rimovibili del belly abbiamo costruito una base con alloggio per la batteria.



Finito il lavoro della base passiamo all'intero supporto del sistema utilizzando una cintura che avvolgerà il tubolare.
Nella parte esterna applichiamo due placche in plastica rigida unite da viti in acciaio inox e bulloni alla quale ci sarà l'asta telescopica con il trasduttore.



Fatto questo, collego la cintura al belly per fare i vari posizionamenti. Collegheremo una scatola da esterni con delle fascette alla cintura, questa servirà come contenitore del filo in eccesso del trasduttore e come base per l'ecoscandaglio.
Fatti questi passaggi stringiamo tutte le parti tenute lente per l'allineamento e il gioco è fatto.





Tutto facilmente rimovibile grazie alla cintura e alla base interna alla sacca per la batteria, il lavoro semplice e pulito, ora spero solo di testarlo presto...

Nessun commento:

Posta un commento