16/12/10

Trecciato o PE???

Di trecciati ne ho provati molti, il migliore è sicuramente l'americano Power Pro, ma dopo l'uscita dei PE le cose sono cambiate....più morbidezza, più scorrevolezza, tanti nuovi pregi.
Il superPE della sunline si dimostrato molto buono per l'utilizzo nello spinning medio-leggero,;
Ora è il momento di provare uno dei migliori in commercio.....

The black bass


Quando cominciò la mia passione per lo spinning,ovvero circa 6-7 anni fa, ero curiosissimo di leggere tutte le informazioni possibili su questa tecnica, e sfogliando tra le pagine di un sito trovai la tecnica al black bass, ne ero rimasto semplicemente sbalordito e straordinariamente invogliato….da lì la mia ricerca proseguì fino a capirne tante nuove cose.
Il black bass, originariamente persico trota, nasce nelle acque statunitensi per poi essere importato nelle acque europee nel fine ‘800, appartiene alla famiglia dei centrarchidi, ottimo predatore dal corpo robusto e “affusolato” dai colori principalmente verdi e strisce nere.


Negli stai uniti la pesca al black è diffusissima, E ne seguono molte manifestazioni garistiche in cui vengono investiti molti soldi. Ma passiamo in terra “nostra”,ora il persico trota è diffuso in quasi tutte le acque interne italiane, anche qui ha avuto un ottimo successo come preda da “pescare”, sia in competizioni, che sportivamente.
Sinceramente, la prima volta che mi portarono a bass non era nemmeno preventivata, quasi non ci credevo fino a quando non mi portarono in una bella “cavetta” e ne vidi tirar fuori uno da un mio amico.
Passarono i giorni e la passione di cercarlo aumentava sempre di più, cominciai ad attrezzarmi per bene fino a trovare il compromesso giusto per cercarlo nei vari spot.
Di attrezzature ne ho provate molte, ma ora posso dichiarare che basta una canna da casting ed una da spinning per affrontare le varie situazioni, personalmente adopero solo nylon massimo 12 lb.
Le esche principali per me sono quelle siliconiche, di tutti i tipi e in tutte le montature, comunque quella che mi ha dato ottimi risultati è senza dubbio la shad che metto in prima posizione, generalmente uso esche compatte dove ci sono erbai e canneti vari, mentre le esche più simili a vermi e quindi più fine le uso in acque più libere, per quanto riguarda le esche tradizionali tipo minnow e popper li uso poco, solo i popper li uso con successo quando c'è la stagione calda e il black caccia a galla i vari insetti.
La pesca al bass è bellissima, non solo per il divertimento che ci regala ma anche per l’ambiente che ci circonda in quanto ci troviamo quasi sempre in zone pienamente naturali, mi raccomando sempre il C&R di questo nostro predatore e di avere sempre attenzione e cura di quello che ci circonda…..un saluto

Seabass: with gum is much better!!!

Sono anni che pesco a spinning in mare ma non ho mai pensato di usare le esche siliconiche per la ricerca della spigola.
Da un' anno però sono cambiate molte cose...l'amico Alessandro (alias Sammy) ha cominciato a usarle per di più con successo!! fomentato da questo mi sono fatto insegnare gli inneschi, le esche migliore come dove e quando utilizzarle.
Inizialmente, anche se i risultati ci sono stati e continuavano a starci, io non ci credevo molto, pescavo male, senza convinzione, senza interesse...fino al giorno in cui Sandro mi disse testuali parole "CI DEVI CREDERE"
Come fossi forgiato da queste parole, le mie convinzioni nell'utilizzo di siliconi crescerono fino a quando una bella mattina con scaduta di scirocco diedero il primo vero risultato, una bella regina di 1,5Kg presa con questa "tecnica"
Poco dopo arriva Sandro e con la sua esperienza ne fà due nell'arco di 10 minuti
Ora la pesca con il silicone mi piace ancora di più, ora pesco più convinto, con più piacere e in ogni uscita un silicone armato è sempre con me....