Ordine

In una giornata dove la pesca non è permessa che c'è di meglio di fare un bell'acquisto presso BIG FISH di una bellissima MEIHO VERSUS 3080 e dare una bella sistemata a tutte le scatole e i vari artificiali in giacenza?
Si comincia con la gomma...
E poi con la plastica...
Ora un'altra VERSUS 3043 piena di plastica mi attende...

Light tackle

Oltre al mulinello non poteva mancare la canna...
Dopo aver avuto e provato varie cannine da LRF è il momento di provare questo gioiellino di casa Golden Mean, la JJ MACK R LIMITED

Ho avuto modo di provarla un paio d'ore nel poco tempo libero a disposizione, oltre all'estetica d'impatto e alla componentistica di 1° livello, la canna risulta essere leggerissima e sensibilissima, una tubular che ti permette tranquillamente di variare dai piccoli jerk a testine di pochi grammi lavorate sul fondo. Un paio di catture mi hanno fatto apprezzare ancor di più questa bellissima canna che spero di poter utilizzare il prima possibile....

A presto...

Light game i'm coming

Anche per la stagione invernale qualche battuta a LRF non può mancare...
Il nuovo exage 3000SFD è pronto per affrontare i predatori light!!!


Sempre lui...

...il black bass, divertente predatore che non può mancare nell'attività di uno spinner....

In questa settimana tra le mie uscita in salt water non poteva mancare qualche ora dedicata all'amico verdone.
La temperatura dell'acqua è scesa di conseguenza anche la loro attività. L'approccio con lo spinnerbait ha avuto qualche riscontro positivo concedendomi divertenti catture.

Rod: Deps "the hazard master"
Reel: Revo MGX
Line: Addict nylon 16LB
Lure: Spinnerbait 3/8 oz. chart

 

Gomma irresistibile

Una settimana caratterizzata da mare mosso, venti in continua variazione e condizioni per cercare la regina.
Alba, punti d'acqua e tramonto, quattro giorni intensi di sola pesca. Ho battuto vari spot, ma pochi sono stati i risultati.
Pesca quasi esclusivamente a gomma alternata con qualche jerk nei punti più turbolenti.
E proprio su un keitech swing im pact 3,8" fat che all'alba riesco ad ingannare una regina che dopo pochi secondi si slama a causa di un'onda che manda il filo in bando.
La ricerca continua ma di regine nemmeno l'ombra, cambia il vento, un leggero ma teso libeccio crea una condizione da non perdere e che naturalmente non mi lascio sfuggire.
Il punto di bassa coincide con i tramonto, poco male, che la gomma sia con me...arrivato sullo spot le condizioni del mare sono come immagginavo, comincio ad alternare uno shad impact da 5" facendolo saltellare sul fondo e uno swing impact 3,8" fat recuperato lineare.
E poco prima del tramonto, quasi sotto i piedi, che lo swing impact recuperato su una corrente in uscita riceve l'attacco. Eccola una bella reginotta piena di energie.

Rod: Major Craft "hard rock" 7,6"
Reel: Sustain 4000FG
Line: Resin sheller 14.5 LB
Lure: Keitech swing impact 3,8" FAT su Daiichi D46Z Fat Gap Worm Hooks 3/0


Intense emozioni

Scirocco montante, mare poco mosso, un'uscita in piena mattinata tra la fase centrale prima della bassa marea.
Cercare la spigola con la gomma è sempre un'emozione...

Rod: Shimano speed master 66MHB
Reel: Rarenium 4000FA
Line: Resin sheller 14.5 LB
Lure: Keitech shad impact 5" su Decoy KGworm 3/0


The return...

Eccomi di ritorno al mio blog, per chi mi seguiva e volesse continuare a farlo mi può trovare qui......

E con il mio rientro anche una bella cattura di questa mattina.

Rod: Deps "The Speckle Racer"
Reel: Abu Garcia Revo3 STX
Line: Yamatoyo Fluoro Blast 16lb
Lures: OSP High Pitcher 3/8


A presto!!!

Another one....

Il mio CARO amico Dario, un'altro "allievo" che mi sta dando parecchie gioie....


Anche per te....continua così!!!

Pausa...(non di riflessione)

Buonasera a tutti,
Con dolore, incazzatura e un pò di fortuna sono qui a condividere questa piccola esperienza che mi terra per un pò fuori dalla vita quotidiana e sopratutto dalla pesca.
Con le giornate primaverili di queste ultime settimane, oltre alla pesca, c’è un’altra passione che condivisa con altri amici mi porta a trascorrere i fine settimana e i giorni liberi, la moto!! Un’uscita domenicale non troppo impegnativa ma allo stesso tempo non troppo breve, la destinazione scelta era lago di Bracciano e poi Tolfa tra curve e panorami da brivido.
Puntualissimi si parte alle 9:30 da Anzio e si arriva ad Ostia per l’appuntamento con altri due bikers.
Ci si avvia in otto alla meta stabilità e ancor prima di uscire da Fiumicino, precisamente sul cavalcavia davanti Parco Leonardo, un cavalcavia ad S in salita, dopo aver fatto la prima curva a sx, per riprendere sulla destra il destino ha voluto che alcuni parametri coincidessero…. Ruota sulla striscia bianca di mezza tria, frenatina pre-curva e….il posteriore va a farsi benedire….la moto è persa e i spazi non ci sono più; l’istinto mi porta a buttare giù la moto cercando di tenere la curva ma lo spazio è termitato.
Ad una velocità di circa 60-70 km/h vado incontro al guardareil colpendo di primo impatto la spalla sx per poi cadere a terra.
Il primo a soccorrermi è stato il mio amico Enea, subito dopo altre persone compreso l’autista che mi stava dietro che mi ha confermato che il posteriore se nè andato per fatti sui…
Comunque, morale della favola, frattura (scomposta) della clavicola e dolori su tutto il lato sx, ora ho il tutore e fra poco verrò a conoscenza se devo fare un’intervento o altro….
Un saluto a tutti….