The past

In questo periodo difficile sfogliare le foto è sempre piacevole, nel mio archivio non possono mancare foto che ti danno emozione nel guardarle!!!
Oltre alla mia autobiografia volevo condividere alcuni momenti della mia "carriera", momenti stupendi che ti fanno stampare il sorriso in faccia.
Ho cominciato a fare spinning che ancora non avevo la patente e l'unico mezzo che mi portava a pesca era il motorino, un sh50 di quelli con i raggi...con me uno zaino e la mia prima combo da spinning una Maver Winreel e un Tica che non ricordo il nome, poi sono passato ad una Falcon (Persicus) abbinata ad un Mitchell Galion e mi ricordo bobine, prima di nylon e poi di treccia, buttate per la miriade di parrucche che facevo.




Nel frattempo prendo la patente e i miei studi sullo spinning crescevano, mi ricordo che contattai Paolo Germani per sapere dove comprare le canne Falcon (usa) che m’indirizzó al negozio Eurosportos e con 150€ circa presi la mia prima monopezzo, un original fs-6-166 
Era il 2004, i primi forum, le prime conoscenze e le prime esperienze.









Ho provato tante e dico tante canne e mulinelli che hanno riempito il mio bagagliaio di esperienza e del quale tutt’ora sono appassionato e collezionista, avrei ancora molto da scrivere ma voglio solo lasciarvi con queste foto del mio passato piscatorio....spero che vi sia piaciuto e che si tornerà presto a pescare per raccontarvi "storie" più attuali.

A presto!!

La quarantena...

Per me giorno 14, un periodo duro per tutti, ma non mi soffermo a parlare della pandemia che stiamo affrontando.....
Passare queste giornate infinite senza lanciare le nostre esche è veramente dura, ogni tanto mi guardo la mia amata attrezzatura, la tocco e penso quando potrò riutilizzarla.
Oltre a mangiare, ascoltare musica, vedere film e video di pesca le giornate sembrano non passare mai e quindi perchè non fare qualcosa che non avresti mai fatto che però sai di doverla fare???
Sono sicuro che ogni pescatore ha scatole di esche "trascurate" e lasciate al loro destino, io per esempio avevo una scatole di "gomme" innescate e mai usate, utilizzate e messe lì perchè magari non mi piacevano o perchè me ne ero dimenticato di averle preparate.
Lo scenario ogni volta che aprivo la scatola era confusionario e per uno preciso come me era il momento giusto per dargli una sistemazione una volta per tutte!!! Perchè non tirare fuori tutto? smontare e pulire è l'obiettivo!!!!
La cosa buona è che molte esche erano recenti e quindi in buono stato, altre invece più datate e quindi con piombo "fiorito" e ruggine.
Nella prima fase o diviso il salvabile dall'irrecuperabile, esche da una parte e ferraglia dall'altra.
poi ho lavato le esche con acqua tiepida e messe ad asciugare:


Poi ho messo tutta la ferraglia in una scatolina con candeggina sgrassatore per un pò per poi risciacquarla con acqua tiepida, e poi asciugato uno per uno...


Un bel lavoro da psicopatico che mi ha tenuto un pò di tempo impegnato e che mi ha fatto recuperare vari ami e testine riutilizzabili come anche molte esche.
Il consiglio e di non accumulare esche "pronte" o ancor peggio utilizzate per evitare questo.
Come faccio anche io poi, seguite i consigli che trovate nel video dell'amico Matteo e non avrete mai problemi!!!!


A presto!!!

Due lanci al volo

Dopo una mattinata d’impegni nel pomeriggio ho un po’ di tempo per me.
Devo sbrigare un’ultima cosa ma poi penso di passare le ultime ore prima del buio sulle rive del fiume. A farmi compagnia c’è Davide, che oltre a venire con me per la pratica mi asseconda per la pescata veloce. Quindi, armati di attrezzatura light iniziamo la ricerca della regina!!!
Il livello dell’acqua è buono, il colore pure. Davide lancia uno shad da 3” pollici su testina, e dopo 3 attacchi a vuoto incanna questo bel pesciotto

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1l5qhMEazL2-bVGy_QijXjHPBW38HXFKy

Foto di rito e c&r
Nel frattempo cambio varie esche e opto anch’io per uno shad in gomma ma da 2”
E proprio sotto i piedi una mini regina sferra il suo attacco 

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1RObunToT4DEG8Q4t-ZJudVertpNH7sxT

Cala il buio e un vento fresco ci fa capire che dobbiamo tornarcene a casa....un pomeriggio divertente senza cappotto!!! A presto 

Uscite alternate

Un po’ di uscite nei momenti liberi, tra turni di lavoro, impegni familiari e varie ritaglio il tempo come posso.
Un salto al fiume nelle ore centrali dopo un pezzetto di pizza mangiato di corsa sfruttando la marea in salita.
Con me l’affidabile attrezzatura da bait finesse, dopo quasi un’oretta senza risultati arriva questa bella regina

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1MTcz4pXtux2-_XrC2H8V-3O48voo6f-A

Nel frattempo mi chiama Giuseppe che si libera prima da lavoro, appuntamento alle 16:00 a casa mia....torno a casa, cambio attrezzatura e ripartiamo insieme per un’altro spot.
Un’aguglia gigante incontra il mio shad recuperato sotto il pelo dell’acqua

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1Nk9gzTTyAvBn1OPYHV0yQK5j2uQrImN4

Cambiando settore vado dal mio amico Marcello presso il negozio Big Fish con annessa pescata organizzata a chiusure pranzo. Destinazione black bass!!!! 
Approccio texas e risultato assicurato

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1Dv8RforeVam-nv2Ci_OicyTxNKeNKj0j

Per il momento è tutto, a presto!!!!

Crederci sempre!!

Nonostante le ottime condizioni meteo-marine l'uscita mattutina non ha dato i frutti sperati...le condizioni erano ideali, cielo coperto, vento di scirocco, mare perfetto e alta marea ma della regina nemmeno l'ombra.
La pesca dalla spiaggia o scogliera con determinate situazione mette sempre a dura prova il pescatore, aggiungiamo pure l'ennesimo cappotto e la voglia d'insistere crolla decisamente.
Mi oriento in un approccio diverso, che negli ultimi anni mi sta dando soddisfazioni e che oltre a piacermi molto mi rilassa e mi fa stare in totale pace, la pesca in fiume.

Alle 18:00 c'è la bassa, teoricamente influisce sull'attività del predatore e in questo caso la regina; ma io non mi soffermo e preparo la mia attrezzatura light, dopo un pranzetto veloce esco di casa.
L'acqua è di un bel colore in quanto non piove da un pò, il livello a occhio è basso e il vento increspa la superficie. Come sempre inizio di reazione lanciando un piccolo ryuki colore ayu passando ad una micro jh con shad senza risultati...lo step successivo è la ricerca, una testina da 3gr con grub coda lunga ad imitare una "cechetta", lanci a monte e piccoli saltelli sul fondo, dopo un paio di spostamenti il vento cessa e subito dopo arriva la mangiata, ferrata decisa a centro fiume e in pochi secondi è nel guadino!!

 
Rod: Palms molla
Reel: Revo LTX
Line: Super pe 6lb
Terminal: FC 0,185mm
Lure: JH 3gr + grub

Tuning: TP4000FA

Dopo la fantastica manutenzione fatta dal grande Francesco alias Surf-fighter-zone, il gioiellino datato 2006 di casa Shimano è tornato a lavoro.
Ho cambiato il guida filo perché era intaccato, fortuna ha voluto che il negozio vicino casa aveva questo pezzo di ricambio nei cassetti....

Per dargli un pò di grinta ho fatto una piccola modifica alla manovella in quanto i vecchi pomelli non sono compatibili con i più recenti.
Dalla boccola che avvita direttamente sul mulinello ho rimosso la manovella unita semplicemente con una vite sostituendola con una nera più recente (sempre Shimano)

Oltre alla manovella ho aggiunto un pomello Gomexus in alluminio

Il risultato è questo!!!




Primo pesce 2020

Innanzitutto buon anno a tutti!!! Scrivo sempre di meno purtroppo, il tempo non è dalla mia parte e quel poco che ho lo sfrutto per andare a pesca.
Tanti cappotti fino ad oggi....però comincio l’anno abbastanza bene....
Un’uscita mirata con la marea in salita, freddo e alta pressione. Con me la fidata combo da bait finesse che adoro per pescare in fiume, con me Dario che pesca con attrezzatura UL; proprio lui apre le danze dopo pochi minuti con una reginella fatta con un crank


Questa cattura ci motiva e continuiamo a lanciare alla ricerca di qualche attacco.
Dario riceve una chiamata e mi comunica che fa gli ultimi lanci e se ne deve andare, intanto innesco un piccolo shad su testina e lancio....BAM!!! Sento subito che è un bel pesce e che devo gestirlo bene dato che sto utilizzando attrezzatura UL. 
Nel frattempo chiamo Dario che fortunatamente era ancora lì...breve video, foto e rilascio di questa prima cattura dell’anno.


Rod: Palms molla
Reel: Revo LTX
Line: Super pe 6lb
Terminal: FC 0,185mm
Lure: JH 2.5gr + gotham shad 2”





L'Immortale....

Vi presento l'immortale!!!
Il mio "vecchio" e carissimo Shimano Twin Power 4000 FA, acquistato nel 2006, ha pescato ovunque, è stato compagno di molte canne, ha preso acqua e ha cantato tante volte...ha lavorato come una macchina da guerra senza mai dare nessun segno di cedimento!!!
Forse trascurato, forse abbandonato o semplicemente sfruttato....è arrivato il momento, si merita una revisione completa e riportarlo a nuovo, naturalmente l'unica persona in grado di poterlo fare è Francesco alias Surfighterzone.
Lasciato nelle sue mani d'oro, smontato completamente, pulito, ingrassato e revisionato



Il mulinello nonostante funzionasse perfettamente aveva alcune cose
da sistemare e cosa molto importante una bobina da riparare in quanto presentava dei buchi dovuti alla corrosione, quindi, è stata stuccata, rasata e lucidata.
Il mulinello, una volta ripreso gira come uscito dal negozio, praticamente perfetto!!!
Francesco, come sempre, si conferma competente e professionale nonchè un carissimo amico.

Ora l'immortale non aspetta altro che tornare a pesca in compagnia di una nuova canna.......


Ancora no...

Albeggio in solitaria, dopo svariati cappotti nelle uscite possibili, stamattina insisto in punto dove ero convinto di trovarla. Armato della fantastica graphiteleader tiro, lancio un daiwa shoreline shiner z color muggine e nel bel mezzo del correntone arriva la botta decisa di un pesce importante;
l'attrezzatura fa il suo lavoro al migliore dei modi, la frizione del theory canta allegramente, la canna piegata asseconda il pesce, stringo la frizione, è bella ma molto lontana, la vedo a galla che si dimena nella forte corrente, recupero senza guadagnare metri e intanto viene trascinata a ridosso della scogliera, mi sposto nel verso contrario e "forzo" con la speranza di tirarla fuori..... tutto bello, un'enorme scarica di adrenalina ma il pesca se ne va....ancorette aperte....



Ancora una volta ha vinto lei...o la sfortuna....